L’EDILIZIA IN PUGLIA DOPO LA SENTENZA N. 70/2020 DELLA CORTE COSTITUZIONALE
ED IL DECRETO LEGGE N. 34/2020 - Corso WEBINAR

CORSO WEBINAR

CODICE MEPA

AM 2020 39

DATA

martedi', 07 Luglio 2020

RELATORI

Dott. Michelangelo FRANCAVILLA – Magistrato TAR

OBIETTIVI

Il corso ha ad oggetto l’esame della disciplina in materia di interventi edilizi e titoli abilitativi con particolare riferimento alle questioni più frequentemente affrontate dalla giurisprudenza. Specifica attenzione sarà dedicata alle conseguenze derivanti dalla sentenza n. 70/2020 della Corte Costituzionale. Saranno oggetto di esame anche le novità introdotte dalla normativa emergenziale in materia di coronavirus e, da ultimo, dal decreto legge n. 34/2020.

PROGRAMMA

La sentenza della Corte Costituzionale n. 70/2020. Effetti sul Piano Casa Puglia. Quale futuro per l’aumento di volumetria? La nuova configurazione della ristrutturazione per demolizione e ricostruzione. Effetti sulle novità introdotte dal decreto sblocca – cantieri. 
Le semplificazioni sui procedimenti e titoli edilizi introdotte dal decreto legge n. 34/2020, Le opere temporanee. La richiesta di documenti e la nullità delle relative sanzioni. Le modifiche alla normativa in materia di autocertificazione. 
Le novità in tema di sospensione dei procedimenti amministrativi introdotte dagli artt. 103 d. l. n. 18/2020 e n. 37 d. l. n. 23/2020. Effetti sui procedimenti edilizi di accertamento e sanzione e di rilascio dei titoli. 
 
Gli interventi edilizi. In particolare, le principali questioni in materia di manutenzione straordinaria (con riferimento particolare all’accorpamento e frazionamento delle unità immobiliari), ristrutturazione edilizia (leggera e pesante; mutamento della sagoma, prospetti e area di sedime; tettoie e soppalchi), restauro e risanamento conservativo. Il mutamento di destinazione d’uso dopo la legge n. 96/17. La disciplina transitoria in caso di mutamento amministrativo del regime edilizio degli interventi. 
L’attività edilizia libera. Il Glossario unico: la tettoia, la pergotenda, il pergolato ed il gazebo. Ipotesi particolari: gli interventi volti al superamento delle barriere architettoniche e le opere temporanee. Comunicazione inizio lavori e contenuto; decorrenza del termine. La proroga del termine. 
Il permesso di costruire. Interventi su immobili vincolati e non. La conferenza di servizi. L’integrazione istruttoria. La decadenza. Le comunicazioni di inizio e fine lavori. La cessione di volumetria. 
La scia semplice. Procedimento. Efficacia temporale ed effetti della comunicazione fine lavori. L’acquisizione degli atti di assenso nella scia semplice. La scia per le varianti non sostanziali. 
La scia sostitutiva ex art. 23 d.p.r. n. 380/01. Differenze procedimentali rispetto alla scia semplice. In particolare, efficacia, integrazione istruttoria ed acquisizione degli altri atti di assenso. La comunicazione di fine lavori e le sanzioni. 
La CILA. Casi. La modulistica unificata e rapporti con l’art. 3 del T.U. edilizia. L’attività di assistenza ai tecnici privati prevista dal d. lgs. n. 222/2016. 
L’autotutela nei titoli edilizi. Procedimento e limiti. La giurisprudenza e il termine di 18 mesi previsto dal nuovo testo dell’art 21 nonies l. n. 241/90. 
La segnalazione certificata di agibilità dopo il d. lgs. n. 222/2016. Ambito applicativo e presupposti. Rapporti con la regolarità edilizia. L’agibilità dei sottotetti e degli immobili condonati. Le richieste di attestazione di banche e privati. Poteri dell’amministrazione in materia di agibilità: in particolare, il superamento del termine dei 18 mesi previsto dall’art. 21 nonies l. n. 241/90. 
Il procedimento repressivo. Demolizione ed acquisizione. In particolare: rapporti tra accertamento dell’inottemperanza ed acquisizione. L’irrogazione della sanzione pecuniaria. Competenze. La tolleranza edilizia. La fiscalizzazione dell’abuso edilizio. La demolizione spontanea del privato: è necessario un titolo abilitativo? Le tolleranze edilizie. 
Le sanatorie edilizie. Condono, procedimenti pendenti, silenzio assenso e agibilità. La sanatoria ex art. 36 TU edilizia. La doppia conformità. Il procedimento. In particolare, i termini e l’acquisizione degli atti di assenso. Ipotesi particolari: la sanatoria parziale con demolizione o realizzazione di opere aggiuntive. Rapporti con il procedimento penale ed obbligo di denuncia. Sanatoria e Piano Casa dopo la sentenza della Corte Costituzionale n. 70/2020. La sanatoria ex art. 37 TU edilizia. Casi. Procedimento e presupposti. In particolare, i rapporti tra le ipotesi dei commi 1 e 4. La sanatoria prevista dall’art. 38 TU edilizia. 
Accesso documentale, civico e generalizzato in materia edilizia. Gli obblighi di pubblicazione degli atti del procedimento edilizio dopo le novità introdotte dal decreto legislativo 97/2016. I pronunciamenti del Garante della Privacy. Rapporto tra obblighi di pubblicazione e disciplina in materia di modulistica unificata.

ORARIO DI SVOLGIMENO

dalle ore 9:00 alle ore 13:00
dalle ore 14:00 alle ore 15:00
 

NOTE

Metodologia Didattica
Il corso, della durata di 120 minuti per ogni sessione, consiste in una video lezione in streaming con presentazione di slides.
È possibile scaricare dalla piattaforma il materiale didattico e l’attestato nominativo di frequenza.
 
Fruizione e requisiti tecnici
L’accesso alla piattaforma avverrà tramite un link che sarà inviato all’indirizzo mail del partecipante ad iscrizione avvenuta.
Sarà sufficiente disporre una connessione stabile ad internet eun sistema audio con casse o cuffie.
La piattaforma è fruibile da PC (Windows o Mac-OS) su tutte le versioni aggiornate dei browser più diffusi, ma anche da smartphone o tablet (solo Android).
Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi alla segreteria di Opera al numero 0804676784
 

SCONTISTICA

Quota di partecipazione
La quota di partecipazione varia a seconda del numero di utenti:
Prezzo ad utente (+ IVA se dovuta)
(Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell'art. 10, D.P.R. n. 633/72)
(Si applica il bollo di € 2 a carico del cliente per fattura esclusa IVA di valore superiore a € 77,47)
Primo partecipante - € 200
Secondo e terzo partecipante - € 180
A seguire - € 160 
La quota comprende: accesso all’aula virtuale, materiale didattico  e attestato di partecipazione
È possibile stipulare l’abbonamento per la partecipazione a più WEBINAR contattando la segreteria OPERA.
 
Modalità di acquisto
 
La richiesta di acquisto, con indicato il numero di partecipanti, dovrà pervenire a segreteria@operabari.it
 
Modalità di pagamento
 
Versamento della quota con bonifico bancario da effettuarsi con bonifico bancario intestato a Opera SRL
 UBIBANCA - IT89O0311104002000000000742
INTESA SAN PAOLO 59U0306941753100000002114
 

Webinar


logo Opera

NEWSLETTER

Iscriviti gratuitamente per essere aggiornato sui nuovi corsi
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SCARICA IL DURC

DURC

CERTIFICAZIONI

Certificazione