PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE ANTICORRUZIONE



Il nuovo Piano Nazionale Anticorruzione e la riforma di legge

In data 3 agosto 2016 l’ANAC ha approvato il nuovo Piano Nazionale Anticorruzione, il primo Piano successivo a quello diffuso nel 2013.
Il Piano, emanato a seguito della riforma del DL 90/2014 costituisce atto di indirizzo obbligatorio per le amministrazioni pubbliche che, entro il corrente mese di dicembre, dovranno redigere il Piano triennale di prevenzione della corruzione per il triennio 2017-19.
Gli obblighi in capo agli enti territoriali locali e del servizio sanitario nazionale
Le pa, contrariamente agli anni precedenti in cui era necessario esclusivamente aggiornare il Piano adottato, sono dunque tenute a riscrivere il piano triennale alla luce dei recenti rilevanti interventi normativi, tra tutti il il D.Lgs.n.97/2016 recante revisione della normativa in materia di trasparenza e obblighi di pubblicazione e il D.Lgs. n.50/2016 ossia il nuovo codice degli appalti.


La proposta operativa di Opera

In considerazione dei nuovi rilevanti obblighi di legge che vanno regolamentati nel nuovo Piano da adottare obbligatoriamente entro l’anno e tenuto conto dei maggiori poteri di controllo riconosciuti ad ANAC in materia nonché dei rilevanti profili sanzionatori in capo a organi politici, dirigenti e responsabili degli uffici in caso di mancato o parziale adeguamento alla riforma di settore, questa società offre assistenza diretta e personalizzata al singolo Ente Locale o del Servizio Sanitario Nazionale (a ciascuno tenendo conto delle specifiche di settore) nella puntuale redazione del nuovo Piano e nella attuazione dello stesso.
logo Opera

NEWSLETTER

Iscriviti gratuitamente per essere aggiornato sui nuovi corsi
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SCARICA IL DURC

DURC

CERTIFICAZIONI

Certificazione