GLI APPALTI SOTTOSOGLIA AD UN ANNO DALL’ENTRATA IN VIGORE DEL NUOVO CODICE NELLE PRIME APPLICAZIONI GIURISPRUDENZIALI E DELLE AUTORITA’ DI SETTORE (ANAC E MIT).

Corso Webinar in diretta streaming

DATA

lunedi', 24 Giugno 2024

RELATORI

Dott. Michelangelo FRANCAVILLA – Magistrato TAR

OBIETTIVI

       Il d. lgs. n. 36/23, avente ad oggetto il nuovo codice degli appalti, è entrato in vigore il 1 luglio 2023.

Ad un anno dalla sua entrata in vigore, si cominciano a registrare i primi interventi della giurisprudenza sull’applicazione delle nuove disposizioni.

Anche l’Anac ed il Ministero delle infrastrutture hanno emanato una pluralità di atti attuativi del nuovo codice.

Il corso sarà tenuto da un magistrato con pluriennale esperienza in materia di docenza avente ad oggetto la contrattualistica pubblica e che ha fatto parte della commissione nominata dal Presidente del Consiglio di Stato per la redazione del nuovo codice in applicazione della delega prevista dalla legge delega n. 78/22.

DESTINATARI

Segretari Comunali e Provinciali, Avvocati Liberi professionisti - Resp.li Servizio Affari Istituzionali, Legale, Servizio Gare e Contratti / Appalti, Servizio Lavori Pubblici/ Ufficio Tecnico, Servizio Provveditorato/Economato

PROGRAMMA

        L’entrata in vigore del nuovo codice. La disciplina transitoria. Rapporti con le norme PNRR nell’interpretazione del Ministero                          delle infrastrutture e della giurisprudenza.

I principi generali del codice: disciplina e loro rilevanza pratica. La digitalizzazione. L’applicabilità agli affidamenti sottosoglia.

L’impostazione del nuovo codice degli appalti in tema di affidamenti sottosoglia. La previsione di una disciplina organica ed autosufficiente. Il richiamo ai principi generali e alle altre norme del codice. I problemi relativi all’applicazione agli affidamenti diretti degli artt. 11 (obbligo di indicare il CCNL), 41 comma 14 (indicazione dei costi della manodopera progettuali), 54 (esclusione automatica), 57 (clausola sociale), 60 (revisione), 102 (impegni dell’operatore economico).

Gli affidamenti sottosoglia con interesse transfrontaliero: individuazione della categoria e disciplina. Le applicazioni giurisprudenziali (TAR Lombardia – Brescia n. 165/2024).

La nuova declinazione del principio di rotazione. Le tre ipotesi di deroga al principio di rotazione: differente onere motivazionale. Importanza della rotazione nella nuova disciplina degli affidamenti diretti. L’interpretazione dell’Anac (atto del Presidente del 13/03/24 fascicolo n. 5334 e parere n. 58 del 15/11/23). La deroga per gli affidamenti sotto i 5 mila euro: il parere MIT n. 2145/2023.

Le procedure di affidamento. La pubblicazione. Rapporti con la centralizzazione degli acquisti. Rapporti tra procedura ordinarie e semplificate: le impostazioni del codice e la tesi dell’Anac (parere n. 13 del 13/03/24) e del MIT (circolare n. 298 del 20/11/23). Le conseguenze della tesi dell’Anac e del Mit circa la possibilità di ricorrere liberamente alle procedure ordinarie: quali sono i termini massimi della procedura? alle procedure negoziate sotto i 140 mila euro si applica l’esclusione automatica dell’offerta anomala?

L’affidamento diretto: nuovo limite per servizi e forniture. La richiesta di preventivi. L’onere motivazionale e il requisito delle pregresse esperienze specifiche. Le procedure negoziate. Gli elenchi e le indagini di mercato secondo l’Allegato II.1. Il divieto di sorteggio e di altri metodi di estrazione casuale. Le novità in materia di criteri di selezione delle offerte.

Le semplificazioni concernenti la verifica dei requisiti negli affidamenti diretti. La verifica a campione. Si applica l’inversione procedimentale ex art. 107 alle procedure sottosoglia?

L’esecuzione anticipata: differenza con il vecchio codice ed il d.l. n. 76/2020.

La semplificazione delle garanzie.

Anomalia ed esclusione automatica.

I termini dilatori.

Le semplificazioni nella fase esecutiva.

Il mercato elettronico della pubblica amministrazione dopo il nuovo codice degli appalti. La possibilità di acquisto fuori MEPA per importi inferiori a 5.000 euro. L’attività di manutenzione come oggetto degli strumenti di acquisto di CONSIP. Il MEPA come modalità ordinaria di affidamento degli appalti sotto-soglia dopo la legge n. 94/2012. La motivazione della determina a contrarre. Il contratto stipulato in violazione dell’obbligo di ricorrere al MEPA: conseguenze per il contratto ed il funzionario. Le modalità di perfezionamento del contratto: ordine diretto, richiesta di offerta e trattativa diretta. Il ruolo del punto istruttore. Il controllo dei requisiti nel MEPA. Il principio di rotazione nel MEPA. Soccorso istruttorio e cauzione provvisoria nel MEPA. Le condizioni particolari della procedura e del contratto nel caso di RDO. Le modalità (pubblica/riservata) di svolgimento della seduta. La verbalizzazione delle sedute di gara. La valutazione dei requisiti nel caso di RDO con offerta economicamente più vantaggiosa: la commissione di gara. L’offerta anomala. La forma del contratto nel MEPA. Le clausole accessorie in materia di pagamenti e di risoluzione del contratto. La tracciabilità finanziaria. Gli obblighi di pubblicazione dei contratti stipulati con il MEPA.

La pubblicità degli appalti sottosoglia: dalla pubblicazione degli atti alla pubblicazione dei dati e delle informazioni.

ORARIO DI SVOLGIMENTO

9.00-13.00

NOTE

       QUOTA DI PARTECIPAZIONE

Le quote  di partecipazione variano a seconda del numero di iscrizioni per ciascuna Amministrazione

Primo partecipante - € 310

Secondo e terzo partecipante - € 280

A seguire - € 230

Comuni con numero di abitanti inferiore a 8000 - € 230 a partecipante (non si applica alle unioni di comuni)

La quota comprende: accesso all’aula virtuale, materiale didattico, attestato di partecipazione

Le quote si intendono  ad utente + IVA (se dovuta)

(Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell'art. 10, D.P.R. n. 633/72)

(Si applica il bollo di € 2 a carico del cliente per fattura esclusa IVA di valore superiore a € 77,47)

 

QUOTE DI PARTECIPAZIONE SPECIALI

Quota “all-inclusive”: €2500

La quota consiste in un numero di accessi di max. 50 partecipanti per ciascuna amministrazione nel limite massimo di 4 amministrazioni aderenti alla presente quota. Per le amministrazioni eccedenti la quarta verrà proposta una ulteriore data del corso.

Quota “in-house”: €6000

La quota consente, alla singola Amministrazione, di riservare il corso in forma esclusiva per i dipendenti dell’Ente fino ad un numero massimo di 100 partecipanti: in aula non saranno presenti altre amministrazioni.

 

MODALITÀ DI ISCRIZIONE

E’ possibile iscriversi al corso telematicamente accedendo al sito www.operabari.it, entrando nella sezione specifica del corso ed utilizzando il tasto “iscriviti on-line” presente in fondo alla pagina.

Diversamente è possibile contattare i nostri uffici:

segreteria@operabari.it

0804676784

 

MODALITÀ DI PAGAMENTO 

Versamento della quota con bonifico bancario intestato a OperA SRL

BPER BANCA – IT57D0538704005000043104884

INTESA SAN PAOLO – IT59U0306941753100000002114

 

TEST DI VALUTAZIONE DELL’APPRENDIMENTO (OPZIONALE)

E’ possibile richiedere la somministrazione del test di verifica dell’apprendimento per il rilascio dell’attestato di superamento con profitto del corso.

n.b. La richiesta dovrà pervenire non oltre il terzo giorno precedente la data di inizio del corso.

 

FRUIZIONE E REQUISITI TECNICI

Accesso alla piattaforma: www.operlapa.it

I nostri operatori provvederanno ad effettuare la registrazione in piattaforma e trasmetteranno un’email con le credenziali di accesso all’indirizzo indicato in fase di iscrizione al corso.

In caso di smarrimento delle credenziali è possibile richiedere una nuova password utilizzando la funzione presente sotto il tasto LOGIN del sito www.operlapa.it: sarà sufficiente inserire nell'apposito campo l'indirizzo email fornito al momento dell'iscrizione al corso (solitamente quello istituzionale).

In caso di difficoltà contattare i nostri uffici al 0804676784.

 

Accesso al corso

Il discente riceverà una seconda email di conferma di accesso al corso cui è iscritto. Da quel momento è possibile accedere alla piattaforma con le proprie credenziali e, successivamente, cliccare sul titolo del corso dove l’utente troverà il pulsante per collegarsi al webinar (aula digitale) e le altre funzionalità (download del materiale didattico, dell’attestato di partecipazione, questionario della qualità, domande al docente e accesso al replay). Nella stessa email sono contenute tutte le istruzioni di fruizione dell’attività formativa.

 

ZOOM

E’ consigliato dotarsi del software o dell’app di ZOOM sul dispositivo su cui si seguirà il corso.

In caso di difficoltà i nostri operatori sono sempre a vostra disposizione al numero 0804676784


Webinar


logo Opera

NEWSLETTER

Iscriviti gratuitamente per essere aggiornato sui nuovi corsi
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

CERTIFICAZIONI

Certificazione